Novità nel Codice della Strada: i possibili cambiamenti

La Commissione Trasporti alla Camera ha esaminato oltre 700 emendamenti al Codice della Strada, definendo un testo che, se approvato da entrambe le Camere, potrebbe diventare definitivo, con modifiche che, se ratificate dalle Camere, entrerebbero in vigore dal prossimo marzo 2024.

Tra le principali novità, la possibilità per i neopatentati di guidare veicoli più potenti nei primi tre anni e la sospensione della patente per chi usa il cellulare alla guida. Il limite di potenza per i neopatentati è stato eliminato e ora devono completare un numero minimo di ore di guida prima di ottenere il “foglio rosa”.

Per quanto riguarda le violazioni durante la guida, in particolare l’uso del cellulare, è stata introdotta una stretta. Gli automobilisti rischiano la sospensione della patente da una settimana a 15 giorni, a seconda del punteggio sulla patente. In caso di incidenti causati dall’uso del cellulare, i tempi di sospensione sono raddoppiati e si aggiunge una multa da 350 a 1.400 euro

Un’altra modifica significativa riguarda l’abbandono di animali domestici sulle strade o nelle pertinenze, che viene considerato un reato aggravato se segue un incidente stradale o provoca lesioni o morte di utenti della strada.

Sono state apportate anche nuove regole riguardanti le multe dei dispositivi di controllo della velocità (autovelox): se vengono emesse più sanzioni nello stesso tratto stradale, nello stesso intervallo di tempo e da parte dello stesso ente, si pagherà una sola multa.

Infine, sono state stabilite limitazioni massime per le maggiorazioni delle sanzioni in caso di ritardo nel pagamento. Oltre a ciò, sono state apportate varie altre modifiche e aggiunte riguardanti diversi aspetti del Codice della Strada, comprese misure per autisti professionisti, rafforzamento dell’obbligo assicurativo, transizione digitale e tecnologica, soccorso e emergenze stradali, sicurezza nella circolazione, formazione e Ztl.

Per saperne di più, leggi l’articolo di Trend-online.

Leggi anche...
Le Fonti – TOP 50
Imprese d'Eccellenza
Non sono state trovate imprese
Le Fonti TOP 50 2023-2024
Speciale Decreto whistleblowing
Approfondimento – Diritto Penale Tributario
Le Fonti Legal – Luglio-Settembre 2023
I più recenti
Mancata traduzione dell’ordinanza di custodia cautelare personale, depositata la sentenza
Suicidi in carcere, gli ultimi dati sono preoccupanti
Giorgio Armani Operations in Amministrazione giudiziaria: inchiesta per caporalato
I Le Fonti Awards del 7 marzo celebrano le eccellenze

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito penale.