Attualità

Sistema penale, tempo di riforme

Dopo la riforma del codice di procedura penale, che favorirà una maggiore rapidità dei processi e la riforma del codice penale che prevede pene meno afflittive, meno carcere e misure alternative, il Senato ha approvato la riforma dell’ordinamento giudiziario.

Legge 231 a tutela del patrimonio culturale

Chiara Padovani, fondatrice dello Studio Legale Padovani, illustra le ultime novità in materia di compliance e la risposta delle imprese alle necessità di adeguamento ai modelli 231.

DAP, finalmente si cambia

Il Governo, su proposta del Ministro della Giustizia, ha nominato Carlo Renoldi capo del DAP, Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria.

Il San Vittore non si sposta

Valentina Alberta, fresca di nomina nel consiglio direttivo della Camera Penale di Milano per il prossimo triennio, si sofferma su un tema che si apre spesso in occasione delle elezioni comunali: quello del carcere San Vittore e di un suo eventuale spostamento.

Carcere, il ritorno alla normalità

Sono riprese con gradualità quasi tutte le attività trattamentali come la possibilità, per gli “articoli 21” di lavorare all’esterno. Alessandro Bastianello, coordinatore della sottocommissione carcere dell’Ordine degli avvocati di Milano, fa il punto sulla attuale situazione degli istituti di pena a quasi un anno e mezzo dallo scoppio della Pandemia

Nuove regole per il processo in absentia

Alessandro Vallese, socio fondatore di Crippa Vallese, fa il punto sulle novità a riguardo, soffermandosi sul caso in cui l’indagato risieda all’estero.

Adr, occorre superare il blocco culturale

La riforma della giustizia rappresenta l’occasione per dare slancio all’arbitrato, strumento ideale per smaltire e velocizzare i processi. Le novità proposte nel progetto, però, sembrano non andare in questa direzione.

Consigli giudiziari: riforma cercasi

Le sedute ristrette sono limitate alla sola componente togata, che si occupa delle valutazioni
di professionalità dei magistrati, dei pareri sulle attribuzioni degli incarichi direttivi ed extragiudiziari,
delle incompatibilità.

Carcere in digitale

Un anno fa, all’improvviso le nostre vite hanno subito una svolta a causa del virus Covid-19. Sembrava un’influenza un po’ più seria di altre ma in brevissimo tempo ci si è resi conto che si trattava di una vera e propria pandemia.

Addio ad Angelo Giarda, decano dei penalisti

E’ morto per conseguenze legate al Covid-19 Angelo Giarda, decano dei penalisti e professore emerito di diritto processuale penale all’Università Cattolica di Milano.

Registrati alla newsletter