Gop vince con Trenitalia al Consiglio di Stato

Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners, con un team composto dai partner Piero Fattori  e Antonio Lirosi e dall’associate Andrea Pezza, con il supporto dei legali interni del Gruppo, Avv.ti Paola Goi, Vincenzo Garufi e Domenico Galli, ha assistito con successo Trenitalia al Consiglio di Stato.

Lo studio ha ottenuto l’annullamento integrale del Provvedimento con cui l’AGCM aveva contestato la “scorrettezza” (sotto vari profili) del sistema di accertamento e repressione delle “irregolarità di viaggio” nel trasporto ferroviario passeggeri in ambito nazionale, ed irrogato per l’effetto una sanzione pari a un milione di Euro.

Già nel 2015 il TAR aveva accolto alcune delle censure sollevate da Trenitalia nei confronti del Provvedimento, annullandolo parzialmente e disponendo una significativa riduzione della sanzione. Con la sentenza resa dal Consiglio di Stato (sez. VI, 6643/19), è stata confermata la piena correttezza della condotta di Trenitalia in relazione a tutti i profili in contestazione e, per l’effetto è stato disposto l’integrale annullamento del Provvedimento.

Leggi anche...
Le Fonti TOP 50 2023-2024
Speciale Decreto whistleblowing
Approfondimento – Diritto Penale Tributario
I più recenti
Riforma della Giustizia, le ultime dichiarazioni di Nordio
I Le Fonti Awards del 9 maggio incoronano le eccellenze
L’Italia sconta un ritardo nella protezione dei tutori della legalità: le parole di Unaep
Trend-Online.com: il nuovo look dell’informazione online

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito penale.