Arnaldo Bernardi nuovo partner di Dentons per il white-collar crime

Dentons annuncia l’ingresso di Arnaldo Bernardi in qualità di partner del dipartimento di Litigation & Dispute Resolution, nel team di White-Collar Crime.

Lo studio legale Dentons annuncia l’ingresso dell’avvocato Arnaldo Bernardi in qualità di partner del dipartimento di Litigation & Dispute Resolution, nel team di White-Collar Crime.


Arnaldo Bernardi si unisce a Dentons, nella sede di Milano, dopo un’esperienza pluriennale in prestigiosi studi internazionali a Milano, New York e Parigi.


Abilitato all’esercizio della professione in Italia, Francia e Stati Uniti (New York State), l’avvocato Bernardi si occupa principalmente di investigazioni interne, corporate compliance, nonché business & human rights. L’avvocato Bernardi assiste regolarmente società multinazionali operanti in vari settori (tra cui oil & gas, lusso, retail e telecomunicazioni) oltre a istituzioni finanziarie.


L’avvocato si occuperà di sviluppare, tra le altre, l’area dell’internal investigation, internazionalizzando ulteriormente l’offerta e i servizi, in sinergia con il team di White-Collar Crime italiano, che ha già maturato un’importante esperienza in materia, e di concerto con i colleghi di Dentons nel mondo.


“Con l’arrivo di Arnaldo, il nostro dipartimento di Litigation non solo si rafforza, ma presenta sul mercato una nuova proposta che consentirà allo Studio di proseguire il suo processo di consolidamento quale team di standing per il contenzioso in Italia e all’estero”, ha dichiarato Federico Sutti, Chairman del Board europeo e Managing Partner di Dentons in Italia.


“Grazie al supporto di Arnaldo, il team White-Collar Crime aggiunge ulteriori competenze in materia di internal investigation che, insieme alla parte processuale e all’assistenza sui modelli 231, consolidano il team in tutte le aree strumentali a garantire ai nostri clienti un’assistenza a 360°”, ha aggiunto Sara Biglieri, responsabile della practice italiana ed europea di Litigation & Dispute Resolution dello Studio.


“Sono felice di entrare a far parte di questo team di professionisti eccezionali e unirmi a una realtà internazionale così coesa, dinamica e con un’offerta sempre più orientata alle attuali esigenze del mercato. Credo che la stretta collaborazione cross-practice promossa da Dentons sia, insieme alla conoscenza del cliente, presupposto fondamentale per costruire una strategia vincente”, ha commentato Arnaldo Bernardi.


Con l’arrivo di Arnaldo Bernardi sale a 33 – di cui otto soci – il numero dei componenti della practice italiana di Litigation & Dispute Resolution di Dentons.

Leggi anche...
Le Fonti TOP 50 2023-2024
Speciale Decreto whistleblowing
Approfondimento – Diritto Penale Tributario
I più recenti
Riforma della Giustizia, le ultime dichiarazioni di Nordio
I Le Fonti Awards del 9 maggio incoronano le eccellenze
L’Italia sconta un ritardo nella protezione dei tutori della legalità: le parole di Unaep
Trend-Online.com: il nuovo look dell’informazione online

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito penale.